Alessio Figalli vince il premio Fields, il “Nobel della matematica”

Sono passati 44 anni da quando un italiano ha vinto il prestigioso premio Fields. Oggi, Alessio Figalli ottiene il famigerato “nobel della matematica”, assegnato dall’Unione Matematica Internazionale da Rio de Janeiro.

“Questo premio mi dà tantissima gioia” ha detto il matematico, nato a Roma 34 anni fa. Ha studiato alla Scuola Normale di Pisa e dal 2016 è docente al Politecnico di Zurigo.

La medaglia Fields viene assegnata ogni quattro anni a matematici che non abbiano compiuto 40 anni. Nel 1974 era stata vinta da un italiano, Enrico Bombieri, che fu poi docente dell stessa Scuola Normale di Pisa, dove Figalli ha ottenuto il dottorato a soli 23 anni.

Figalli è stato premiato per le ricerche nella teoria del trasporto ottimale, che si occupa del modo più economico per trasportare oggetti da un luogo a un altro, e agli studi sulle equazioni a derivate parziali e sulla probabilità.

Il premier Conte e anche la sindaca Raggi da Roma si sono detti soddisfatti e hanno inviato le loro congratulazioni, la Scuola Normale di Pisa inoltre ha tenuto a sottolineare la premiazione di un lavoro che si è protratto per lungo tempo a partire dalla laurea a Pisa fino al dottorato tra Pisa e Lione.

Il trentaquattrenne ha all’attivo ben 140 pubblicazioni, durante l’università è stato seguito dal professor Luigi Ambrosio, docente di analisi matematica. Ha insegnato a Parigi, nel Texas ed ora a Zurigo.

Fonte: ilsole24ore

About Ilaria Marcoccia

Giovane scrittrice, futura editor, giornalista per passione e curiosità. Sempre a caccia di una storia che valga la pena di essere raccontata

Check Also

Le Iene: Carne scaduta nei supermercati, anche pesce e frutta riciclati per giorni (VIDEO)

Ha fatto scalpore il servizio mandato in onda nella puntata del 13 Novembre dalla trasmissione …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Twitter
Instagram
Google+
RSS