Giornata Internazionale del Caffé 2018: il tema è “Women in Coffee”

Il caffè è un piacere, se non è buono che piacere è? Tutti ricordano questa famosa frase pronunciata da Nino Manfredi nella pubblicità di una popolare marca di caffè.

Oggi scopriamo anche che bere regolarmente caffè o altre bevande contenenti caffeina aiuta a sopportare il dolore, aumenta la soglia di tolleranza. A rivelarlo è uno studio condotto da Burel Goodin, psicologo della University of Alabama a Birmingham e pubblicato sulla rivista Psychopharmacology.

Questa notizia, diffusa pochi giorni fa, arriva proprio oggi che si celebra la Giornata Internazionale del Caffè, istituita dall’International Coffee Organization in collaborazione con l’ONU. Il tema di quest’anno è “Women in Coffee“.

Lo studio di Goodin è stato effettuato su un campione di 62 individui, tutti tra i 19 e i 77 anni. Sono stati somministrati 170 milligrammi al giorno di caffeina, pari a circa 2 tazzine di caffè, dopodiché è stato eseguito un classico test per misurare la soglia del dolore, stimolando l’avambraccio.

Dal test è emerso che pur tenendo conto di altri fattori noti che possono influenzare la soglia del dolore (ad esempio sesso, consumo di alcolici e fumo), la capacità di sopportazione individuale cresce al crescere del consumo giornaliero di caffeina.

Fonte Ansa Salute e Benessere | Ansa.it

About Del Peschio Marco

Webmaster e Graphic Designer. Scrittore a tempo perso, moderatore di commenti e gestore pagine ufficiali social network per La242.tv

Check Also

Fenomeno delle sette in aumento: Dalle esoteriche a quelle pseudo-religiose

Quello delle sette è un fenomeno in aumento. Dall’inizio del 2018, il Servizio AntiSette dell’Associazione …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Twitter
Instagram
Google+
RSS