I ministeri dell’Ambiente, della Salute e dell’Istruzione, dovranno adottare una campagna informativa sulle corrette modalità d’uso di cellulari

Si afferma il nesso tra l’uso scorretto del cellulare e lo sviluppo di un tumore al cervello.

I ministeri dell’Ambiente, della Salute e dell’Istruzione, entro sei mesi al massimo, dovranno adottare una campagna informativa sulle corrette modalità d’uso di cellulari e cordless e sui rischi per la salute e per l’ambiente connessi a un loro uso improprio( Entro 6 mesi)

Lo ha deciso il Tar del Lazio, accogliendo parzialmente un ricorso proposto dall’Associazione per la prevenzione e la lotta all’elettrosmog.

Il Csm aveva però anche rimarcato che l’ipotesi di un rapporto causale non potesse essere del tutto esclusa in relazione a un uso molto intenso del telefono cellulare, e comunque raccomandato di mantenere vivo l’interesse della ricerca e della sorveglianza sul tema.

Il Tar, constatato che “nonostante il ragguardevole lasso di tempo intercorso, la preannunciata campagna informativa non risulta essere stata ancora attuata“, ha ritenuto di dichiarare “l’obbligo del ministero dell’Ambiente, della Salute e dell’Istruzione, ciascuno per il proprio ambito di competenza, di provvedere ad adottare una campagna informativa, rivolta all’intera popolazione, avente a oggetto l’individuazione delle corrette modalità d’uso di cellulari e cordless e l’informazione dei rischi per la salute e per l’ambiente connessi a un uso improprio di tali apparecchi

Fonte: Tgcom24.it / Ansa.it

About Veronica Pozzi

Collaboratrice La242

Check Also

Western Stars: Bruce Springsteen al suo meglio

“A jewel box of a record”. Un vero gioiello. È dello stesso autore Bruce Springsteen la miglior …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Twitter
Instagram
RSS