Inaugurato lo Starbucks di Milano, il più grande d’Europa

“Non abbiamo certo la pretesa di insegnare agli italiani cosa sia il caffè, veniamo con umiltà a mostrarvi cosa abbiamo imparato”, dice il fondatore Howard Schultz.

Il primo locale italiano della catena americana è qualcosa di unico, Schultz stesso ha voluto ad ogni costo che la Starbucks Reserve Roastery di Milano aprisse prima di quella di New York, di Chicago e anche di Tokyo. E  per questo potrebbe restare l’unica d’Europa.

I marmi ricordano il Duomo, in omaggio alla città, e le luci il castello sforzesco. Ma a colpire non sono le luci e le decorazioni, piuttosto gli aromi: il pane e le focacce sfornati senza sosta da Princi e l’aroma del caffè appena tostato.

Nella Reserve Roastery di Milano non si entra per bere un caffè al volo. Ci si siede al bancone o ai tavolini per ascoltare una storia e godersi un buon caffè alla maniera nostrana.

Fonte: business insider

About Ilaria Marcoccia

Giovane scrittrice, futura editor, giornalista per passione e curiosità. Sempre a caccia di una storia che valga la pena di essere raccontata

Check Also

Allarme Droga: l’abuso è tra i giovanissimi e gli adolescenti

Il termine droga è universalmente accettato, in Italia, per definire le sostanze attive sul sistema …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Twitter
Instagram
Google+
RSS