La più antica biblioteca del mondo diverrà digitale

Sarà digitalizzato il patrimonio del monastero di Santa Caterina, custodito in quella che è considerata la più antica biblioteca del mondo ancora in attività.

I testi digitali, ricavati dalle pergamente e dai manoscritti antichi, saranno resi disponibili in modalità open access grazie a un accordo tra il monastero, la biblioteca della University of California in Los Angeles (Ucla), the Early Manuscripts Electronic Library e Arcadia Fund, un gruppo fliantropico britannico che si occupa della conservazione del patrimonio culturale e che ha messo a disposizione 980mila dollari.

Il monastero di Santa Caterina sul Monte Sinai risale al 565 ed è il più antico monastero cristiano dichiarato nel 2002 Patrimonio mondiale dell’Unesco.

Le immagini e i testi trascritti saranno innumerevoli e molto antichi, apriranno la strada a nuove ricerche perché vi si troveranno importanti fondamenti della cultura, della religione e della storia.

Fonte: ilsole24ore

About Ilaria Marcoccia

Giovane scrittrice, futura editor, giornalista per passione e curiosità. Sempre a caccia di una storia che valga la pena di essere raccontata

Check Also

Le Iene: Carne scaduta nei supermercati, anche pesce e frutta riciclati per giorni (VIDEO)

Ha fatto scalpore il servizio mandato in onda nella puntata del 13 Novembre dalla trasmissione …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Twitter
Instagram
Google+
RSS