Le Iene: Carne scaduta nei supermercati, anche pesce e frutta riciclati per giorni (VIDEO)

Ha fatto scalpore il servizio mandato in onda nella puntata del 13 Novembre dalla trasmissione televisiva “Le Iene” in cui l’inviato Giulio Golia racconta come il cibo scaduto venga riconfezionato con una nuova data di scadenza in tutti i reparti di molti supermercati: frutta e verdura, pescheria, pasticceria e gastronomia.

Il servizio arriva ad una settimana di distanza dal primo, in cui lo stesso Giulio Golia mostrava come nel reparto macelleria di un grande supermercato la carne scaduta viene riconfezionata con nuova data di scadenza. Poi, quando è ormai “troppo brutta”, viene tritata o finisce nel sugo.

Secondo altre testimonianze, mandate in onda proprio nella puntata del 13 Novembre, il problema non è solo per la carne: tutto viene rietichettato quando scaduto con nuova data, fino a venti volte. È una vera carrellata degli orrori, dove la merce peggiore finisce poi rielaborata magari nel reparto gastronomia, quello con i prodotti già cucinati in vendita.

Gli ingredienti usati nei reparti di gastronomia spesso sono già scaduti, anche le uova, a volte da tempo e scambiati tra i vari reparti. Oltre tutto in condizioni igieniche pericolose, come tutto il resto, per chi compra e mangia quei prodotti.

Ultimo stadio: “Polpette e polpettoni, fatti quando compare la muffa”. Ci sono poi i lavaggi e tutti i metodi per far tornare a sembrare fresca cibi abbondantemente scaduti o andati a male per cattiva conservazione o non sotto ghiaccio.

Ecco di seguito un estratto del servizio, che potete trovare nella versione integrale cliccando qui

Fonte Le Iene

About Del Peschio Marco

Webmaster e Graphic Designer. Scrittore a tempo perso, moderatore di commenti e gestore pagine ufficiali social network per La242.tv

Check Also

17 Luglio,oggi è il World Emoji Day. Le faccine ci aiutano e velocizzare i messaggi

C’è una giornata per tutto anche per le emoji, cioè le faccine che sono entrate …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Twitter
Instagram
Google+
RSS