Maturità senza il tema di Storia. Liliana Segre “Se non si conosce il passato non si diventa uomini”

La senatrice a vita Liliana Segre ha incontrato le scuole della Liguria al Teatro Carlo Felice di Genova e, parlando ai giovani studenti, ha commentato la recente scelta del Ministero dell’Istruzione di abolire la traccia storica dal tema della Maturità.

Mi fa molta paura che abbiano tolto la storia dall’esame di Maturità, perché non si diventa uomini senza sapere quello che è successo prima“, ha detto la senatrice: lei che è sopravvissuta alla Shoah ed è stata testimone dei campi di concentramento nazisti. 

Nella sala erano presenti 6000 studenti che hanno accolto la Segre con un caloroso applauso e un’ovazione. Inoltre ha parlato anche il Presidente della Regione Liguria Giovanni Toti: “Tra l’emanazione delle Leggi Razziali nel 1938 e la Costituzione del 1948 sono passati solo dieci anni”, ha detto dal palco, “Ciò significa che tra il provvedimento peggiore della nostra storia e quello migliore sono passati solo dieci anni, eppure era lo stesso paese, in un breve lasso di storia”.

Sono passati 80 anni dalla emanazione delle Leggi Razziali, di cui la stessa Segre fu vittima. “Ai ragazzi dico di non odiare, di smettere di utilizzare il linguaggio dell’odio a tutti i livelli e poi avere la coscienza della propria forza e scegliere senza delegare“.

Fonte: Genova24

About Ilaria Marcoccia

Giovane scrittrice, futura editor, giornalista per passione e curiosità. Sempre a caccia di una storia che valga la pena di essere raccontata

Check Also

L’Istat lo afferma con una ricerca: nel 2065 la popolazione sarà in calo e la maggior parte sarà anziana

Nel 2065, ovvero tra 47 anni, la popolazione italiana sarà corrispondente a 54,1 milioni, con …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Twitter
Instagram
Google+
RSS