West Nile Fever, la Febbre del Nilo Occidentale portata dalle zanzare

La West Nile Fever, ovvero la “Febbre del Nilo Occidentale“, è una malattia causata dal virus Wnv della famiglia dei Flaviviridae ed è diffusa prevalentemente in Asia Occidentale, Australia, Africa, Europa e America.

Le zanzare (in particolar modo le Culex) sono portatrici principali del virus e possono trasmetterlo con le loro punture. Nell’80% dei soggetti il virus non presenta sintomi, il periodo di incubazione è vario e può oscillare dai 2 ai 21 giorni.

In Italia, ad oggi, si contano 10 casi di infezione da West Nile. E’ opportuno dire, per non creare allarmismi, che il virus può portare a complicanze gravi solo in pazienti già affetti da problemi di salute, come cardiopatie o deficit respiratori.

Gli esperti consigliano in ogni caso di fare un’accurata opera di prevenzione. Il singolo cittadino può contribuire (per sé e per la comunità) con le classiche attenzioni: utilizzando repellenti e indossando abiti lunghi specialmente all’alba ed al tramonto, usando zanzariere alle finestre, evitando la stagnazione delle acque.

Fonte ilGiornale

About Del Peschio Marco

Webmaster e Graphic Designer. Scrittore a tempo perso, moderatore di commenti e gestore pagine ufficiali social network per La242.tv

Check Also

Le Iene: Carne scaduta nei supermercati, anche pesce e frutta riciclati per giorni (VIDEO)

Ha fatto scalpore il servizio mandato in onda nella puntata del 13 Novembre dalla trasmissione …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Twitter
Instagram
Google+
RSS