Supercoppa alla Juventus, decide Ronaldo. Higuain saluta il Milan, si avvicina Piatek

E’ bastato un gol di Ronaldo a permettere alla Juventus di aggiudicarsi la Supercoppa italiano. A Gedda infatti i bianconeri di Allegri si sono imposti per 1-0 contro il Milan di Gattuso grazie al colpo di testa del campione portoghese che ha sorpreso Donnarumma.

Non molte occasioni clamorose da una parte e dall’altra, da segnalare soltanto una grande traversa colpita da Cutrone quando il risultato si trovava ancora sullo 0-0. Negli ultimi minuti l’espulsione diretta di Kessie, avvenuta con l’ausilio del VAR, ha tagliato le gambe ai rossoneri, che nonostante l’inserimento di Higuain (molto nervoso a fine gara) non sono riusciti ad impensierire Szczesny.

Nel frattempo, il Pipita si appresta a salutare i rossoneri. E’ certa ormai la decisione di andare al Chelsea e c’è l’accordo anche con la Juventus. L’attaccante vola a Londra alla corte di Sarri per i prossimi 6 mesi, con la possibilità di rimanere anche l’intera stagione successiva in caso di raggiungimento di alcuni parametri (gol, presenze ecc.) decisi dalle due società.

Al suo posto avrà posto al centro dell’attacco del Milan con ogni probabilità il bomber del Genoa Krysztof Piatek. Il polacco è valutato dal Milan 40 milioni e Leonardo è pronto ad una offerta concreta per convincere il Genoa a cedere subito il giocatore. La strada potrebbe essere quella di un prestito oneroso (circa 10 milioni), con il riscatto (30 milioni) che scatta automaticamente al raggiungimento di determinati risultati. C’è già l’accordo sull’ingaggio invece con il giocatore, che dovrebbe percepire 1,8 milioni netti, a salire fino a 2 nella prossima stagione.

Fonte: Gazzetta.it

About Amedeo Menci

Nato nel 1994, sono giornalista pubblicista. Appassionato di sport, amo inoltre il Cinema e le serie TV

Check Also

Il ritorno di Tiger Woods: il golfista vince il Masters di Augusta

Dopo più di 10 anni è tornato Tiger Woods. Il golfista più celebre dell’ultimo ventennio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Twitter
Instagram
Google+
RSS