Abusa della figlia per anni e nasce una bimba. Arrestato il padre-mostro

Un uomo è stato arrestato con l’accusa di aver violentato per vent’anni la figliache, a seguito degli abusi subiti, nel 2010 ha avuto una bambina. E’ accaduto in un Comune in provincia di Lecce. L’accusa è di violenza sessuale aggravata e continuata e maltrattamenti in famiglia. Le manette sono scattate dopo la denuncia della figlia, che ad agosto ha trovato il coraggio dopo anni di denunciare le violenze subite.

Le indagini sono scattate dalla denuncia della figlia che vive, da tempo, fuori dalla provincia di Lecce. La giovane avrebbe raccontato gli abusi subiti, prima al suo attuale compagno e poi, assieme a lui, si sarebbe rivolta ai carabinieri della locale stazione, nel mese di luglio.

Le attenzioni sessuali, secondo quanto riferito dalla stessa, si sarebbero verificate tra le mura di casa, per vent’anni. Non solo, la figlia divenuta maggiorenne avrebbe avuto anche una gravidanza. La bambina sarebbe venuta al mondo pochi anni fa.

La figlia dell’indagato, ritiene la Procura sulla scorta delle indagini svolte, sarebbe stata molestata e palpeggiata fin dall’età di 7 anni e costretta a subire il primo rapporto sessuale completo ad appena 10 anni ( frequentava la quinta elementare). Invece, quando aveva 15 anni, il padre l’avrebbe violentata e sarebbe rimasta incinta. Nel 2008, però avrebbe abortito e sarebbe stata costretta a riferire ai sanitari, su suggerimento del papà, che era stata violentata da una terza persona. 

Anche a distanza di tempo, bisogna avere il coraggio di denunciare il proprio stupratore. Il peggior nemico di questi atti è l’omertà e non bisogna provare vergogna per quello che si è subito.

Il silenzio di chi sa e non parla è peggiore dell’ennesima pugnalata, dell’ennesimo schiaffo e dell’ennesimo stupro.

Fonte : Tgcom24.it / leccenews24.it

About Veronica Pozzi

Laurea Triennale in Servizio Sociale presso l'Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale. Laureanda magistrale in Management delle Politiche Sociali e dei Servizi Sociali presso l'Università degli Studi Roma 3.

Check Also

Attentato a Nairobi: 14 vittime, eliminati i terroristi

Spari ed esplosioni nella giornata di ieri nel complesso in cui si trova un hotel …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Twitter
Instagram
Google+
RSS