Brucia il figlio con il ferro da stiro per punirlo. Patteggia 3 anni davanti al giudice

Una punizione dolorosissima e sadica, bruciature inferte con il ferro da stiro rovente al proprio figlio disteso a forza su un tavolo: è il terribile particolare emerso da una vicenda famigliare che ha portato alla condanna della donna davanti al gup di Milano.

La donna, che ha 27 anni, ha detto che in quel periodo era fortemente “sotto stress” per la relazione poi terminata con il suo compagno. Il tribunale ora valuta l’adottabilità del minore.

Un efferato trattamento ripetuto “per undici volte” e tutto questo solo perché il bambino “era tornato a casa con uno strappo nei pantaloni. La mamma, una cittadina marocchina, ha patteggiato tre anni davanti al giudice”.

Fonte: Ansa.it 

About Veronica Pozzi

Collaboratrice La242

Check Also

Superenalotto: centrata la vincita più alta della storia

I sei numeri vincenti sono stati centrati e il montepremi più alto della storia è …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Twitter
Instagram
Google+
RSS