Cassazione conferma ergastolo Bossetti. “La uccise senza pietà”

La Cassazione ha confermato l’ergastolo per Giuseppe Bossetti, che uccise Yara senza pietà e la lasciò morire nel campo.

Yara Gambirasio aveva 13 anni, il suo corpo venne trovato il 26 febbraio 2011, in un campo in Chignolo d’Isola,a pochi passi da brembate di sopra.

La sentenza per il muratore di Mapello è definitiva anche se il legale di Bossetti ha detto che non si fermerà qui.

“Il dna ha fatto parlare il corpo di Yara, quel corpo che ha trattenuto il codice genetico di colui che non ha avuto un moto di pietà e l’ha lasciata morire sola in quel campo”.

Fonte: Quotidiano.net

About Ilaria Marcoccia

Giovane scrittrice, futura editor, giornalista per passione e curiosità. Sempre a caccia di una storia che valga la pena di essere raccontata

Check Also

Traffico di cuccioli di cani. Sgominata un’associazione a delinquere

La Polizia Stradale di Udine ha smantellato una banda dedita al traffico internazionale di cuccioli …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Twitter
Instagram
Google+
RSS