Catania: uomo preferisce il carcere ai domiciliari. Troppe liti con la moglie

Ha preferito la cella all’idea di restare in casa a litigare con la moglie. E’ la “scelta” effettuata da un catanese di 50 anni che, dopo essersi tolto il braccialetto elettronico, si è presentato al carcere di Giarre (Catania) spiegando di preferire la prigione alla convivenza con la consorte.

Sabato sera, dopo un acceso litigio con la moglie, si è strappato il dispositivo di controllo ed è andato via di casa per recarsi direttamente presso la casa circondariale di Giarre. Ha poi citofonato agli agenti della penitenziaria dicendo di essere evaso dal proprio domicilio per “scappare” dalla moglie dopo un litigio e chiedendo di essere incarcerato.

Giudicato per direttissima, il 50enne è stato nuovamente posto agli arresti domiciliari con braccialetto elettronico e ancora in casa con la moglie

Fonte: Tgcom24.it 

About Veronica Pozzi

Laurea Triennale in Servizio Sociale presso l'Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale. Laureata magistrale in Management delle Politiche Sociali e dei Servizi Sociali presso l'Università degli Studi Roma 3.

Check Also

Lotito formalizza offerta per Alitalia

Claudio Lotito, proprietario della squadra di calcio della Lazio, prova a salire a bordo di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Twitter
Instagram
Google+
RSS