“Chi rapina si mette in pericolo”: le parole del 29enne romano che ha sparato al rapinatore sedicenne

“Nel momento in cui una persona purtroppo intraprende un percorso di vita dedito al crimine è quella stessa persona a mettere in pericolo la sua vita. Se non fosse entrato nella proprietà tutto questo non sarebbe successo”.

A parlare è Andrea Pulone, il 29enne di Monterotondo che nel tardo pomeriggio di venerdì, durante un tentativo di rapina nella sua abitazione, ha sparato ferendo un rapinatore 16enne.

Il 29enne romano, ora ha paura di ritorsioni.

La procura prevede per oggi l’iscrizione nel registro degli indagati. “Al momento – fa sapere la procura – il reato per cui procediamo è quello di furto in abitazione“. La norma sulla legittima difesa  non è ancora entrata in vigore, pertanto “le eventuali decisioni di iscrivere nel registro degli indagati l’autore degli spari non è influenzata dalla nuova norma“, aggiungono.

Per sapere cosa prevede la norma sulla legittima difesa,leggere qui.

Fonte: Ansa.it 

About Veronica Pozzi

Collaboratrice La242

Check Also

Superenalotto: centrata la vincita più alta della storia

I sei numeri vincenti sono stati centrati e il montepremi più alto della storia è …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Twitter
Instagram
Google+
RSS