E’ morto Kofi Annan: Ex segretario ONU e Premio Nobel per la Pace

Kofi Annan, ex segretario delle Nazioni Unite e Premio Nobel per la Pace nel 2001, è morto in Svizzera all’età di 80 anni dopo una breve malattia.

Nato a Kumasi (Ghana) l’8 Aprile 1938, Kofi Atta Annan è stato al comando dell’ONU dal 1997 al 2006, diventando il primo africano a guidare il Palazzo di Vetro.

Nel 1962 Annan cominciò a lavorare per l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS). Dal 1974 al 1976 fu direttore del turismo in Ghana. In seguito tornò alle Nazioni Unite e lavorò come “Assistant Secretary-General“, ricoprendo in successione diversi ruoli: “Human Resources Management and Security Coordinator” (Gestione delle Risorse umane e coordinatore della sicurezza) dal 1987 al 1990, “Program Planning, Budget and Finance, and Controller” dal 1990 al 1992, e “Peacekeeping Operations” dal marzo 1993 fino al febbraio 1994.

Annan divenne poi “Undersecretary-General” fino all’ottobre 1995, quando fu nominato incaricato speciale del Segretario per la ex-Jugoslavia. Dopo cinque mesi tornò al suo ruolo di “Undersecretary-General“. Gestì con successo le trattative con l’Iraq per il rilascio di 900 dipendenti dell’ONU rimasti bloccati nel paese all’inizio della guerra, ma è stato poi accusato d’inazione in riferimento agli eventi in Ruanda e Bosnia ed Erzegovina.

Il 10 dicembre 2001, Annan e le Nazioni Unite ricevettero il Premio Nobel per la pace per il loro lavoro “per un mondo meglio organizzato e con più pace” (“for their work for a better organized and more peaceful world“).

Fonte Wikipedia

About Del Peschio Marco

Webmaster e Graphic Designer. Scrittore a tempo perso, moderatore di commenti e gestore pagine ufficiali social network per La242.tv

Check Also

Traffico di cuccioli di cani. Sgominata un’associazione a delinquere

La Polizia Stradale di Udine ha smantellato una banda dedita al traffico internazionale di cuccioli …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Twitter
Instagram
Google+
RSS