Fermata la donna che ha travolto un clochard a Roma. E’ accusata di omicidio stradale ed omissione di soccorso

Fermata l’automobilista pirata che lo scorso 7 gennaio ha travolto e ucciso a Corso d’Italia a Roma il clochard di origini veronesi Nereo Murari. La donna, italiana di 56 anni, è stata rintracciata dalla polizia locale, che ha proceduto al fermo.

Nei suoi confronti ci sarebbero “fondati indizi di colpevolezza“.

E’ stato individuato il modello della macchina, una Smart di colore scuro, e il luogo in cui è stata fermata, ossia in via Toscana, poco distante dal punto dell’investimento. La 56enne è accusata di omicidio stradale, con fuga ed omissione di soccorso.

“Ho sentito che qualcosa era finita sull’auto, ma non pensavo fosse una persona”, ha riferito la donna agli inquirenti.
La 56enne è accusata di omicidio stradale, con fuga ed omissione di soccorso.

Fonte. Tgcom24.it / Quotidiano.net

About Veronica Pozzi

Laurea Triennale in Servizio Sociale presso l'Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale. Laureata magistrale in Management delle Politiche Sociali e dei Servizi Sociali presso l'Università degli Studi Roma 3.

Check Also

Nuovo blitz contro il “clan” Casamonica. 23 arresti di cui 7 donne

Reati in buona parte commessi con l’aggravante del metodo mafioso. Gli indagati sono ritenuti responsabili, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Twitter
Instagram
Google+
RSS