Ferrara, insulti razzisti ad un compagno di classe ebreo: “Quando saremo grandi faremo riaprire Auschwitz”

Un ragazzino ebreo è stato aggredito e insultato in una scuola media di Ferrara. Lo studente è stato assalito negli spogliatoi della palestra da alcuni compagni, che gli avrebbero gridato: “Quando saremo grandi faremo riaprire Auschwitz e vi ficcheremo tutti nei forni, ebrei di…”. L’episodio è stato denunciato dalla madre del bambino.

Il Ministro Buffetti afferma :” La scuola è e deve essere luogo di solidarietà, di inclusione, di accoglienza, di condivisione, di pace. Non sono tollerabili atti di antisemitismo e di razzismo. Per questo, ho attivato subito il nostro Ufficio Scolastico Regionale per l`Emilia Romagna chiedendo di approfondire il caso emerso in una scuola di Ferrara e di fornire ogni supporto necessario affinché non si ripeta nulla di simile in futuro“.

L’amara verità è che i  pregiudizi e le idee razziali sono stati e continuano ancora ad essere  una costante della storia umana fin dalle origini della sua genesi.

Bisognerebbe educare i bambini, le famiglie ed il mondo intero al rispetto e all’uguaglianza e affliggere pene più severe a chi inneggia all’odio e alla supremazia.

Fonte: Tgcom24.it 

About Veronica Pozzi

Laurea Triennale in Servizio Sociale presso l'Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale. Laureata magistrale in Management delle Politiche Sociali e dei Servizi Sociali presso l'Università degli Studi Roma 3.

Check Also

Rischio alcol per 8,6 milioni di persone. Percentuale maggiore tra i giovani

In Italia sono 8 milioni e 600 mila i consumatori di alcol a rischio, 68 …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Twitter
Instagram
Google+
RSS