Fratellini intossicati da monossido di carbonio, muore bambina di 11 anni

Una bambina di 11 anni è morta a causa di intossicazione da monossido di carbonio, probabilmente sprigionatosi da una stufetta in una casa della frazione di Aspro di Sassoferrato (Ancona). Il fratellino di 7 anni è ricoverato in gravi condizioni all’ospedale di Fabriano. A dare l’allarme sono stati i genitori. Sul luogo i vigili del fuoco e il 118.

 I vigili del fuoco del distaccamento di Arcevia sono arrivati con una squadra di 5 uomini. Intervenuta da Ancona anche una squadra Nbcr, il nucleo specializzato per situazioni di questo tipo, con attrezzature e mezzi ad hoc. Sul luogo anche i carabinieri.

I genitori, stando alle prime informazioni, non avrebbero sintomi di intossicazione e sembra che il padre fosse già uscito di casa per andare al lavoro.

Le esalazioni sarebbero partite una stufetta nella camera dei bambini: la madre si sarebbe accorta dell’accaduto quando è andata a svegliarli per farli andare a scuola. La famiglia è di origine sudamericana.

Fonte: Ansa.it / Tgcom24.it

About Veronica Pozzi

Collaboratrice La242

Check Also

Silvia Romano,viva il giorno di Natale. Ceduta successivamente ad una banda di rapinatori

Era ancora viva fino al giorno di Natale Silvia Romano, la cooperante rapita in Kenya il 20 …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Twitter
Instagram
Google+
RSS