Frosinone: Nuovi particolari sul caso del bimbo di due anni ucciso dalla madre

Emergono nuovi particolari dell‘omicidio del bimbo di due anni di Piedimonte San Germano ( Frosinone).

E’ stato arrestato nella notte, al termine di un lungo interrogatorio, anche il padre del piccolo Gabriel, frazione di Cassino (Frosinone), strangolato perché piangeva troppo. Il 50enne Nicola Feroleto è accusato di omicidio in concorso. I carabinieri avevano già arrestato la madre del bambino, la 29enne Donatella Di Bona.

Per gli investigatori il papà di Gabriel era presente al momento dell’omicidio. L’uomo potrebbe aver assistito al delitto senza fare nulla per impedirlo o potrebbe aver partecipato attivamente.

A fornire nuovi dettagli sarà l’autopsia sul corpo del bambino. L’ipotesi è che a far scattare la violenza della mamma di Gabriel possa essere stato un banale capriccio del bambino, il suo pianto disperato perché voleva tornare a casa della nonna.

Fonte: Tgcom24.it 

About Veronica Pozzi

Collaboratrice La242

Check Also

Controlli su tatuaggi, inchiostri pericolosi in 1/5 dei casi

Preoccupazione nel mondo dei tatuaggi a causa degli ultimi controlli operati dai Nas che hanno …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Twitter
Instagram
RSS