Il “Mostro di Foligno” chiede scusa. Dura la risposta dell’avvocato delle vittime

Sono passati venticinque anni da quei delitti. Venticinque anni e solo ora, per la prima volta, Luigi Chiatti chiede perdono.

Il “mostro di Foligno“, 50 anni, condannato prima all’ergastolo e poi in via definitiva a trent’anni di carcere per l’omicidio di Simone Allegretti (4 anni) e Lorenzo Paolucci (13 anni), in una lettera inviata all’ «Unione Sarda» racconta di essere oggi un nuovo uomo.

Ricordiamo che Luigi Chiatti oggi si trova all’interno di una  residenza per l’esecuzione delle misure di sicurezza, in acronimo REMS, che  indica una struttura sanitaria di accoglienza per gli autori di reato affetti da disturbi mentali e socialmente pericolosi. La gestione interna è di esclusiva competenza sanitaria, poiché afferenti al DSM (Dipartimento di Salute Mentale). Le REMS sostituiscono gli OPG (Ospedali Psichiatrici Giudiziari) . La Rems ancora oggi ritiene l’uomo socialmente pericoloso.

Non si è fatta attendere la risposta della Signora Silvana Sebastiani, madre di Lorenzo :”Io non lo odio ma lui non deve tornare libero.Non deve tornare libero, per la salvezza sua e per quella di tanti altri bambini”

Dura anche risposta dell’avvocato delle Vittime affermando che non si può dare credito alle parole e alle promesse di un assassino dichiarato parzialmente incapace di intendere e di volere.

Fonte: Ansa.it

About Veronica Pozzi

Laurea Triennale in Servizio Sociale presso l'Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale. Laureata magistrale in Management delle Politiche Sociali e dei Servizi Sociali presso l'Università degli Studi Roma 3.

Check Also

Lite per nozze di quindicenni nomadi. Scontri tra famiglie e partono colpi di pistola

Si è conclusa a colpi di arma da fuoco una lite tra nomadi italiani scoppiata …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Twitter
Instagram
Google+
RSS