Inaugurata la “Casa di Noemi”, in ricordo di Noemi Durini

E’ stata inaugurata il mese scorso ( 15 novembre)  a Specchia l’associazione “Casa di Noemi“, il centro contro la violenza di genere e il bullismo istituito in ricordo di Noemi Durini, la sedicenne uccisa il 3 settembre 2017 dal fidanzato Lucio Marzo che nascose il cadavere sotto un cumulo di pietre nelle campagne di Castrignano del Capo

Secondo l’Istat, un milione e 157mila donne avrebbero subito una violenza sessuale nel corso della vita, tra stupri e tentati stupri.
I dati relativi al 2016 risultano allarmanti: tra le donne abusate dai partner, il 90,6% ha subito rapporti sessuali indesiderati; il 79,6% tentativi di strangolamento, soffocamento e ustione; il 77,8% schiaffi, pugni, calci e morsi.

Le percosse, in una minoranza dei casi (1,5%), hanno provocato danni permanenti. Tra le mogli e le fidanzate vittime di violenza, il 37,6% ha riportato ferite o lesioni, il 21,8% soffre di dolori ricorrenti. Neppure la gravidanza ferma gli abusi, anzi nel 7,5% dei casi è il motivo che provoca l’ira dell’uomo.


I picchi di violenza, spiega l’Istat, sono spesso anticipati da vessazioni psicologiche, uno stato di soggezione che riguarda 4 donne su 10: il 40,4% le vittime di violenza psicologica, ad esempio attraverso la svalutazione o sottomissione.

Fonti: Ansa.itassistentesocialeconte.it

About Veronica Pozzi

Collaboratrice La242

Check Also

Silvia Romano,viva il giorno di Natale. Ceduta successivamente ad una banda di rapinatori

Era ancora viva fino al giorno di Natale Silvia Romano, la cooperante rapita in Kenya il 20 …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Twitter
Instagram
Google+
RSS