L’Etna sta scivolando nello Ionio. Rilevati i movimenti in fondo al mare

Siamo a largo della costa est della Sicilia dove è stato rilevato una sorta di ‘motore sommerso’ che sta facendo muovere il vulcano siciliano, come se in quel versante a Sud-Est «non avesse i piedi».

È quanto emerge dallo studio pubblicato sulla rivista Science Advances, a opera di tre ricercatori italiani dell’Osservatorio Etneo dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, ossia l’Ingv di Catania.

Alessandro Bonforte, Francesco Guglielmino e Giuseppe Puglisi hanno studiato che nel maggio 2017 è stato di 4 centimetri in soli 8 giorni.

Per la prima volta sono stati studiati i movimenti sotterranei dell’Etna, ma gli esperti dicono che non si potrà prevedere quando potrebbe avvenire uno Tsunami.

“Quel che possiamo dire è che lo scivolamento verso il mare avviene sia in presenza che in assenza di eruzioni. Il suo motore non è quindi nel cono vulcanico, ma in mare. È necessario progettare una nuova rete di sensori acustici e trasponder per monitorare in dettaglio le deformazioni dell’Etna, non solo sui fianchi ma anche sott’acqua».

Fonte: ilmessaggero

About Ilaria Marcoccia

Giovane scrittrice, futura editor, giornalista per passione e curiosità. Sempre a caccia di una storia che valga la pena di essere raccontata

Check Also

Tragedia a Modena, bimba di 5 anni muore investita dopo la messa

Una dinamica tragica per un incidente stradale che ha stravolto le numerose persone presenti. Sconvolta …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Twitter
Instagram
Google+
RSS