Maltempo, strage in Sicilia

Non conosce tregua la forza distruttrice ed omicida del maltempo che sta colpendo il nostro Paese.

Dopo il nordest e la Liguria, dove anche oggi resta allerta arancione per il maltempo, è la Sicilia, nelle ultime ore, a essere flagellata dalle piogge che nel Palermitano e nell’Agrigentino hanno fatto esondare i corsi d’acqua e il bilancio è pesantissimo: 12 le persone hanno perso la vita, un disperso.

Nove persone sono morte in contrada Cavallaro a Casteldaccia (Pa) per l’esondazione del Milicia: il fiume ha travolto la villa dove due famiglie stavano trascorrendo una serata in compagnia. Tra le vittime tre bambini. Salve tre persone che erano uscite per piccoli acquisti. Una decima vittima a Vicari.

A perdere la vita sono: la piccola Rachele Giordano, di un anno; il piccolo Francesco Rughoo, 3 anni; Federico Giordano, di 15 anni; la madre Stefania Catanzaro, 32 anni e moglie di uno dei tre sopravvissuti Giuseppe Giordano che si trova in ospedale con una bambina (forse la figlia); il nonno Antonino Giordano, 65 anni, e la moglie Matilde Comito, 57 anni; il figlio Marco Giordano, di 32 anni, e la sorella Monia Giordano, di 40; Nunzia Flamia, 65 anni

E’ una tragedia immane“, ha detto il sindaco del paese, Giovanni Di Giacinto.

Per oggi la Protezione civile ha segnalato allerta arancione in tutte e tre le regioni e anche in Emilia Romagna, Calabria e Sardegna.

Domenica è attesa una nuova perturbazione con una passata di rovesci e temporali al Centrosud a partire dalle tirreniche. Piogge in intensificazione anche sul Piemonte, poi gradualmente resto del Nordovest ed Emilia Romagna entro fine giornata.

Fonte: Tgcom24.it

About Veronica Pozzi

Laurea Triennale in Servizio Sociale presso l'Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale. Laureanda magistrale in Management delle Politiche Sociali e dei Servizi Sociali presso l'Università degli Studi Roma 3.

Check Also

Sono passati 3 anni dall’attentato a Parigi. Il bilancio fu di 130 morti e 400 feriti

Sono già passati tre anni da quel 13 Novembre  in cui Parigi piombò in pochi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Twitter
Instagram
Google+
RSS