Monterotondo: figlia uccide il padre. Potrebbe esserle concessa la legittima difesa

Deborah Sciacquatori, la 19enne di Monterotondo che ha ucciso il padre con un pugno, è agli arresti domiciliari. L’omicidio è avvenuto al culmine di una lite in famiglia, l’ennesima secondo quanto emerge dai racconti degli abitanti della cittadina alle porte di Roma.

La vittima, Lorenzo Sciacquatori, 41 anni, era infatti un uomo violento, spesso ubriaco. Ma, di quanto avveniva tra le mura domestiche, Deborah non ha mai parlato con nessuno. In base alla ricostruzione, alla giovane potrebbe essere concessa la legittima difesa.

La giovane ha sferrato un pugno all’occhio del padre e, capendo immediatamente gli effetti del gesto, chiama subito i soccorsi.

Gli inquirenti stanno ricostruendo gli atti prima della lite: il padre- tornato a casa ubriaco- infierisce sulla madre e sulla nonna di Deborah. la ragazza cerce di difendere le due donne e viene picchiata dall’uomo  Da li la lite.

Fonte: Tgcom24.it 

About Veronica Pozzi

Laurea Triennale in Servizio Sociale presso l'Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale. Laureata magistrale in Management delle Politiche Sociali e dei Servizi Sociali presso l'Università degli Studi Roma 3.

Check Also

Lotito formalizza offerta per Alitalia

Claudio Lotito, proprietario della squadra di calcio della Lazio, prova a salire a bordo di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Twitter
Instagram
Google+
RSS