Morto durante un controllo. Aveva mani e piedi legati

Il tunisino deceduto giovedì sera durante un controllo di polizia in un money transfer di Empoli, in provincia di Firenze, ha accusato un malore mentre era a terra contenuto dagli agenti.

In base a quanto emerso, l’uomo avrebbe avuto le manette ai polsi e i piedi bloccati con un cordino, che i poliziotti erano stati costretti ad applicargli perché continuava a scalciare.

In queste ore la pm titolare delle indagini, Christine von Borries, sta ascoltando il personale della polizia, ma sembra anche quello sanitario, intervenuto nelle fasi del controllo per fare luce sulla dinamica dell’episodio.

Gli accertamenti su quanto accaduto sono condotti dalla squadra mobile della questura di Firenze.

Fonte: Tgcom24.it / Ansa.it

About Veronica Pozzi

Laurea Triennale in Servizio Sociale presso l'Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale. Laureata magistrale in Management delle Politiche Sociali e dei Servizi Sociali presso l'Università degli Studi Roma 3.

Check Also

Donna scomparsa nel 1999. Dopo 20 anni la svolta: uccisa e data in pasto ai maiali

Il ritrovamento dell’unghia di un alluce riapre il cold case legato alla scomparsa delle due mogli di Valerio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Twitter
Instagram
Google+
RSS