Pavia, 18enne accoltella la madre e poi si taglia la gola

Prima ha accoltellato la madre e poi si e’ conficcato il coltello piu’ volte in diversi punti del collo. E’ quanto avvenuto la notte scorsa in un appartamento di Broni, nel Pavese, al culmine di una lite. Il figlio, di 18 anni, e’ in condizioni gravissime nel reparto di Rianimazione del Policlinico San Matteo di Pavia, stesso ospedale dove si trova la madre, di 43 anni, che e’ in gravi condizioni ma che non sarebbe in pericolo di vita.

Dai primi accertamenti dei militari della locale stazione e del Nucleo radiomobile della Compagnia di Stradella, il giovane avrebbe colpito la madre con un coltello a serramanico, con un colpo frontale tra il petto e la spalla. Subito dopo, il ragazzo si sarebbe chiuso nella sua stanza ferendosi più volte all’altezza del collo: il fendente più profondo gli ha provocato un’emorragia e gli ha fatto perdere coscienza.

Durante la tragedia avvenuta in un appartamento di via Togni era presente il fratello 20enne, che prima di allertare il 118, ha tentato di soccorrere la madre e dopo anche il fratello, che in seguito all’aggressione si era rinchiuso nella stanza dove ha iniziato a procurarsi alcuni tagli alla gola, uno dei quali molto profondo e dal quale ha perso molto sangue. Il movente della lite è legato a una questione economica. Il ragazzo è accusato di lesioni dolose.

Fonte: Tgcom24.it / Il Giorno.it

 

About Veronica Pozzi

Laurea Triennale in Servizio Sociale presso l'Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale. Laureanda magistrale in Management delle Politiche Sociali e dei Servizi Sociali presso l'Università degli Studi Roma 3.

Check Also

Ergastolo per Alessandro Garlaschi, il tranviere che uccise Jessica Valentina Faoro con 85 coltellate

Il gup di Milano, con rito abbreviato, ha condannato all’ergastolo Alessandro Garlaschi, il tranviere accusato …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Twitter
Instagram
Google+
RSS