Si chiama Marco Arezio, l’ex dipendente del Senato che ha sparato alla bambina rom

Il colpevole ha confessato nel corso dell’atto istruttorio davanti a Nunzia D’Elia, ammettendo però che il colpo che ha ferito la bambina rom a Roma sia in realtà partito per sbaglio. Nel frattempo i carabinieri del Nucleo Investigativo di Roma stanno indagando per accertare che dietro al gesto ci sia un movente di odio razziale.

Si chiama Marco Arezio, ha 59 anni, ed è indagato per lesioni gravissime: “Stavo provando la pistola, sparavo in aria e per errore ho colpito la famiglia”; così si è giustificato l’ex dipendente amministrativo del Senato ormai in pensione.

Gli inquirenti sono arrivati a lui setacciando le armerie della zona, alla ricerca dei piombini che combaciassero con quelli rinvenuti ed estratti dalla schiena della bambina, utilizzati per un fucile ad aria compressa tipico del tiro a segno.

Il dubbio resta e la vicenda è sconcertante: a quanto sembra Arezio ha mirato alla famiglia perché altrimenti il colpi sarebbe finito nelle sterpaglie.

Intanto la sindaca Virginia Raggi ha fatto visita alla bambina ferita ricoverata presso l’ospedale Bambino Gesù. Ha espresso così vicinanza alla famiglia e aiuto psicologico alla piccola che sarà accudita da una assistente sociale.

Purtroppo la lesione provocatale dalla carabina ad aria compressa alla colonna vertebrale le impediranno di camminare per il resto della sua vita. Dopo la visita in ospedale e un generico tweet la sindaca Raggi ha ripreso l’applicazione del Piano Rom, lo sgombero forzato dai campi e la distruzione delle baracche, anche se di recente è intervenuta la Corte Europea per accertarsi che gli sgomberi prevedano da parte del governo una reale sostituzione delle abitazioni e che i diritti umani siano rispettati.

In Italia si stanno diffondendo delle vere e proprie cacce al diverso attraverso queste armi ad aria compressa, più facili da acquistare rispetto alle armi convenzionali. Questa possibilità di acquistare armi potenzialmente molto pericolose, da adito a razzisti e persone senza inibizione morale di sfogare le proprie pulsioni animalesche.

Fonte: Forodiroma.it

About Ilaria Marcoccia

Giovane scrittrice, futura editor, giornalista per passione e curiosità. Sempre a caccia di una storia che valga la pena di essere raccontata

Check Also

Morta la modella Kim Porter, ex di Puff Daddy

Si è spenta all’età di 47 anni la modella Kim Porter. La donna, ex fidanzata …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Twitter
Instagram
Google+
RSS