Sparatoria a Torino: agente spara a giovane somalo che aveva aggredito un collega

Un ventenne originario della Somalia è stato ferito con un colpo di pistola da un agente della polizia ferroviaria durante un controllo, ieri sera alla stazione di Torino Porta Nuova. Il poliziotto ha fatto fuoco con la pistola d’ordinanza per difendere il collega di pattuglia che era stato aggredito dal giovane Somalo. Attimi di terrore alla stazione e panico tra le persone presenti nelle vicinanze in quel momento.

Trasportati in ospedale, l’agente aggredito e l’extracomunitario – che ora è in stato di fermo – non sono in pericolo di vita. Dalle prime informazioni sembra che  il giovane somalo,  sarebbe un richiedente asilo,  che era seduto sulle scale che conducono ai locali della stazione ferroviaria. Gli agenti della Polfer gli hanno intimato di allontanarsi, dicendo: “Qui non puoi stare, devi andare via“. Secondo il racconto di alcuni testimoni, il richiedente asilo si sarebbe rifiutato di spostarsi e a quel punto i poliziotti hanno deciso di effettuare a carico del giovane  alcuni controlli. È stato allora che il ventenne si è rivolto ai poliziotti in malomodo iniziando a urlare e, estratto da una tasca un forchettone, si è scagliato contro i poliziotti.

Fonte: Quotidiano.net

About Marco Coveri

Ero un disegnatore CAD, ho disegnato anche parte della Metro di Dubai. Poi la mia ditta ha chiuso e a 58 anni mi sono ritrovato senza lavoro. Roberto Menicucci mi ha preso in questa emittente e così mi sono riciclato in questo nuovo lavoro

Check Also

Morta la modella Kim Porter, ex di Puff Daddy

Si è spenta all’età di 47 anni la modella Kim Porter. La donna, ex fidanzata …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Twitter
Instagram
Google+
RSS