Vibo Valentia, arrestati per omicidio. Possibile vendetta per pedofilia

Potrebbe essere stato legato ad una vendetta per le tendenze pedofile della vittima l’omicidio di Francesco Fiorillo, di 45 anni, ucciso in un agguato a Vibo Valentia il 15 dicembre del 2015.

E’ l’ipotesi che viene fatta dal Commissariato di Vibo Valentia e dallo Sco, che all’alba di mercoledì hanno arrestato due persone accusate dell’assassinio.

Secondo quanto é emerso dalle indagini, Fiorillo potrebbe essere stato assassinato perché avrebbe tentato di adescare uno o più minori legati a persone che avrebbero poi programmato la vendetta nei suoi confronti.

 I due arresti per l’omicidio di Fiorillo sono stati fatti in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip di Vibo Valentia su richiesta della Procura della Repubblica.

Francesco Fiorillo fu assassinato mentre rincasava dopo che aveva parcheggiato la propria automobile. Gli assassini, armati di pistole, lo attesero nascosti dietro un cespuglio.

La morte dell’uomo, che era un venditore ambulante, fu istantanea.

Fonte: Ansa.it / Tgcom24.it

About Veronica Pozzi

Collaboratrice La242

Check Also

Sciopero globale per il clima: ragazzi in piazza in 27 paesi. Manifestazioni in 160 città italiane

I giovani scendono in piazza per il clima. Oggi, 27 settembre, è in scena uno …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Twitter
Instagram
RSS