Auguri al Big Mac! Il panino creato da McDonald’s compie 50 anni

Il Big Mac, celebre panino dei ristoranti McDonald’s, compie 50 anni. Dal momento in cui è stato inventato (dall’italo-americano Jim Delligatti) è diventato il panino-icona della popolare catena di fast food.

Si stima che ogni anno, solo negli Stati Uniti, il Big Mac venga gustato 550 Milioni di volte. Oggi viene venduto in oltre 100 paesi in tutto il mondo, e solo nel nostro paese viene apprezzato ogni anno da 20 Milioni di italiani.

Il 20 Settembre, giorno in cui è stato lanciato in tutti i ristoranti McDonald’s, il Big Mac è stato venduto a soli 50 centesimi per tutti quelli registrati all’App.

Una combinazione perfetta creata dal gestore di un McDonald’s della Pennsylvania, che riuscì ad unire due fette di carne, pane ricoperto di sesamo, cipolle, cetriolini sottaceto, formaggio, lattuga e salsa speciale. E pensare che inizialmente la dirigenza non credeva che il sandwich potesse fare breccia nel cuore dei clienti.

Il consiglio di amministrazione, inizialmente, era contrario: temevano che aggiungere un sandwich così complesso da preparare (gli strati di pane sono tre) avrebbe ingolfato la macchina perfetta creata dai fratelli McDonald’s e portata alla ribalta mondiale da Ray Kroc. Altro problema che preoccupava era il prezzo: mentre l’hamburger classico veniva venduto a 18 centesimi, il Big Mac costava più del doppio.

Alla fine Delligatti ebbe ragione e riuscì a ottenere il permesso per provare nei suoi punti vendita il super panino. Il successo fu immediato.

Fonte Quotidiano.net

About Del Peschio Marco

Webmaster e Graphic Designer. Scrittore a tempo perso, moderatore di commenti e gestore pagine ufficiali social network per La242.tv

Check Also

Strasburgo: spari nel mercatino di Natale. L’attentato sarebbe di matrice terrorista

Basta un istante per trasformare un sogno in un incubo. La capitale europea del Natale, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Twitter
Instagram
Google+
RSS