Cina, vende la secondogenita a 5.000 euro perchè femmina

Il fatto è accaduto in Cina, precisamente nella provincia di Zhejiang. A soli 10 giorni di vita la neonata è stata venduta dal padre  online per 5.000 euro a una coppia che viveva a 1.200 chilometri dalla sua mamma e che sognava un figlio da 10 anni.

E’ questa la sorte che era toccata a una bimba cinese, la cui “colpa” è quella di esser nata femmina. Il padre disoccupato e disperato per la mancata nascita di un maschio, ha pensato di venderla.

Ad accorgersi della scomparsa della secondogenita e a dare l’allarme la nonna paterna. La donna, in visita alla neonata, non trovandola più in casa e sospettando che il figlio disoccupato l’avesse venduta, lo ha denunciato alle autorità.

la nonna ha dichiarato :”Ho visto mia nipote solo un paio di volte quando è nata, poi non l’ho più vista

La polizia di Yiwu ha rintracciato la piccola ed ha fermato il padre. La neonata è di nuovo tra le braccia della madre e della nonna mentre, il padre è stato arrestato.

Successivamente è stata anche arrestata la coppia che aveva acquistato la bambina online.

La legge cinese punisce la vendita di donne e bambini con un periodo di carcere che va dai 5 ai 10 anni e sono presi in considerazione sia l’ergastolo che la pena di morte.

Fonte : Tgcom24.it

About Veronica Pozzi

Laurea Triennale in Servizio Sociale presso l'Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale. Laureanda magistrale in Management delle Politiche Sociali e dei Servizi Sociali presso l'Università degli Studi Roma 3.

Check Also

Sud del Cairo: travata la necropoli dei gatti

Figure mitologiche, divinità scese in terra, simbolo di grazia e austerità, portafortuna, scacciapensieri: i gatti …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Twitter
Instagram
Google+
RSS