Colombia, caso di “fetus in feto”. Descritto per la prima volta nel 1808

Straordinaria nascita in Colombia. Una bambina è nata con in grembo il feto della gemella. Un fenomeno estremamente raro che viene definito “fetus in feto”, condizione descritta per la prima volta nel 1808 dal British medical journal. L’anomalia, secondo le statistiche, si verifica una volta ogni 500mila nascite. La piccola, il cui nome è Itzamara, è stata subito operata: il feto al suo interno è stato rimosso tramite un’operazione chirurgica. Ora sta bene. che Lo riporta il New York Times.

Il feto, poi rimosso, era lungo cinque centimetri, aveva testa e arti, ma cuore e cervello non si erano sviluppati. In casi molto rari ci si accorge della presenza del feto più piccolo solo dopo anni. Com’è accaduto, nel 2015, a una 49enne di Cipro.

Fonte: Tgcom24.it

About Veronica Pozzi

Laurea Triennale in Servizio Sociale presso l'Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale. Laureata magistrale in Management delle Politiche Sociali e dei Servizi Sociali presso l'Università degli Studi Roma 3.

Check Also

Zambia, confessione shock di un’infermiera: “Scambiavo in culla i neonati per divertimento”

In 12 anni di lavoro come infermiera nel reparto Maternità dell’University Teaching Hospital di Lusaka, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Twitter
Instagram
Google+
RSS