In India il tradimento non è più reato: Lo ha deciso la Corte Suprema

Con una sentenza della Corte Suprema senza precedenti, l’India di fatto decide che l’adulterio non è più reato. I giudici hanno infatti dichiarato incostituzionale una legge del codice penale che risaliva a 160 anni fa.

La legge in questione, che risaliva all’epoca coloniale, privava le donne della loro dignità e delle loro scelte individuali, trattandole come proprietà dei mariti. Venivano inflitti fino a cinque anni di carcere a qualunque uomo fosse andato a letto con una donna sposata senza il permesso del marito di lei. In base al testo, però, solo gli uomini potevano presentare denuncia, mentre le donne non potevano né denunciare né essere giudicate responsabili di adulterio.

Il giudice che ha letto la decisione della Corte, Dipak Misra, ha detto che l’adulterio può essere considerato motivo per provvedimenti civili, come per esempio il divorzio, ma “non può essere un’offesa criminale“.

Questo è un altro grande passo in avanti per l’India che, di recente, aveva infatti dichiarato incostituzionale un articolo dell’epoca vittoriana con cui si penalizzavano le relazioni omosessuali.

Fonte Repubblica.it | ilPost.it

About Del Peschio Marco

Webmaster e Graphic Designer. Scrittore a tempo perso, moderatore di commenti e gestore pagine ufficiali social network per La242.tv

Check Also

Aghi nelle fragole al supermercato. Arrestata una donna

Da tempo si lamentava delle pessime condizioni in cui era costretta a lavorare, ma l’azienda …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Twitter
Instagram
Google+
RSS