Morto l’uomo più anziano del mondo: aveva 113 anni

Si è spento a 113 anni Masazu Nonaka, l’uomo più anziano al mondo, un record che era stato riconosciuto appena l’anno scorso dal Guinness dei primati. Nonaka viveva nella regione più a nord dell’arcipelago, l’Hokkaido, ed era nato nella città di Ashoro, dove insieme con la famiglia gestiva uno stabilimento termale.

 La sua data di nascita, il 25 luglio 1905, coincideva con la scoperta della teoria della relatività da parte di Albert Einstein. Secondo i racconti dei suoi familiari, malgrado usasse una sedia rotelle, Nonaka svolgeva gran parte dei lavori in maniera autonoma, apprezzava i dolci dopo i pasti, era interessato agli incontri di sumo in tv e leggeva i giornali.

Sua moglie, con la quale aveva avuto due figli maschi e tre figlie femmine, era morta nel 1992. “Siamo sotto shock per la perdita di una figura così importante. Ieri era di buon umore, come al solito, e se ne è andato improvvisamente, come se non volesse causare alcun fastidio alla nostra famiglia“, ha detto la nipote Yuko alla stampa.

Fonte: Tgcom24.it / Ansa.it

About Veronica Pozzi

Laurea Triennale in Servizio Sociale presso l'Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale. Laureata magistrale in Management delle Politiche Sociali e dei Servizi Sociali presso l'Università degli Studi Roma 3.

Check Also

Zambia, confessione shock di un’infermiera: “Scambiavo in culla i neonati per divertimento”

In 12 anni di lavoro come infermiera nel reparto Maternità dell’University Teaching Hospital di Lusaka, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Twitter
Instagram
Google+
RSS