New York: padre brucia la figlia di 3 anni viva chiudendola in macchina e appiccando un incendio. Arrestato

Ha dato fuoco all’auto in cui si trovava la figlia di tre anni appiccando un incendio con la benzina, poi ha chiuso la piccola all’interno dell’abitacolo attivando la chiusura centralizzata. E’ il folle gesto compiuto  a New York, dal 39enne Martin Pereira, padre della piccola Zoey, morta bruciata viva. L’uomo è stato trovato dalla polizia in uno stagno nei paraggi mentre i vigili del fuoco non sono riusciti a salvare la piccola.

Stando a quanto riportato dalla Cbs, l’uomo e la madre di Zoey, Cherone Coleman, si stavano separando e stavano avendo diverse difficoltà. La donna ha dichiarato di aver chiamato la polizia domenica sera per denunciare che Martin aveva portato via la bimba.

L’uomo è stato portato in ospedale con ustioni di secondo e terzo grado. Al momento è solo sospettato dell’omicidio della figlia, ma è probabile che nei prossimi giorni verrà formalizzata un’accusa ufficiale nei suoi confronti.

Fonte: Tgcom24.it 

About Veronica Pozzi

Collaboratrice La242

Check Also

Taiwan, crolla un ponte: feriti e dispersi

Disastro a Taiwan, dove si è verificato un tremendo crollo di un ponte vicino al …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Twitter
Instagram
RSS