Liguria senza pace: nubifragi si abbattono su tutta la regione

Ultime notizie su Genova: Il fortissimo vento che soffiava con la pioggia ha fatto dei danni enormi alle linee ferroviarie, ha abbattuto alberi hanno alzato le mareggiate abbattendosi sulla Liguria, facendo anche un morto, si tratta di una donna di Albisola Superiore, che è stata colpita da un materiale staccatosi da un tetto. Le strade sul levante ligure e a Genova il vento ha buttato giù pali della luce buttato giù alberi e spazzato via motorini dalla strada. Uno dei tanti alberi caduti, uno di questi è caduto su un’abitazione facendo sfollare dalle loro case 9 persone, a Sestri Levante a causa delle mareggiate è stata chiusa l’Aurelia.

E ancora: la diga del porto di Rapallo è crollata, molte persone sono state tratte in salvo, decine di barche affondate a causa delle onde che arrivavano a 10 mt. di altezza, tutti i porti liguri sono stati chiusi, e il vento ha toccato un massimo di 150 km/h. Ancora stamani un incendio provocato nella notte di ieri sta danneggiando un parcheggio pieno di macchine a Savona.

I vigili del fuoco nonostante il mare mosso stanno provando con tutte le loro forze a spegnere quell’incendio ma il vento in aiuto delle mareggiate lo impedisce. Nel Levante Ligure è ancora allerta rossa fino al promo pomeriggio, mentre nel centro della Liguria e a Genova hanno dato allerta gialla.

Ora un quadro generale dell’allerta meteo in tutta la Liguria:

Nella costa da Ventimiglia a Noli allerta gialla fino alle 18 di oggi; 

Lungo la costa da Spotorno a Camogli, allerta gialla fino alle 18 di oggi;

Lungo la costa da Portofino fino al confine con la Toscana, allerta gialla fino alle 18;

Zona arancione invece in Valle Scrivia, Val d’Aveto e Val Trebbia dalle 11:59 fino alle 18.

Fonte: Primo canale

About Sara Benvenuti

Giovane cameraman e assistente alla regia

Check Also

Sgomberato il presidio umanitario di Baobab Experience a Roma: E’ la 22esima volta

I circa 200 migranti che erano presenti fino a questa mattina presso il presidio umanitario …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Twitter
Instagram
Google+
RSS