Manuale di Volo per Uomo: ecco il nuovo spettacolo di Simone Cristicchi

Scritto da Simone Cristicchi e Gabriele Ortenzi, e’ una produzione Teatro Stabile d’Abruzzo / Centro Teatrale Bresciano, in collaborazione con Corvino Produzioni. Apparentemente isolato dal mondo, viene accettato piano piano. Curare il bambino dentro noi, migliora l’emotività e mantiene una sana autostima. Sul fronte teatrale, Cristicchi ha già prodotto Li Romani in Russia, Mio Nonno è Morto in Guerra, Magazzino 18, Il Secondo Figlio di Dio, La Buona Novella.

Sono curiosa di vedere la nuova fatica artistica di questo “cespuglio di capelli” che mi piace da tempi non sospetti. Niente è più grande delle piccole cose!Questo il pamphlet di una nuova pagina teatrale di Cristicchi che è soprattutto un invito a tornare bambini!

Nello spettacolo “Manuale di Volo per Uomo”, Simone Cristicchi interpreta un quarantenne rimasto bambino, con un problema preoccupante: qualunque cosa guardino i suoi occhi – dal fiore di tarassaco cresciuto sull’asfalto, ai grandi palazzi di periferia – tutto è stupefacente, affascinante, meraviglioso! Per molti è un “ritardato” da compatire, per alcuni un genio. Sicuramente è un tipo strano, che ama disegnare, contare le lettere che formano le parole delle frasi, camminare lentissimo seguendo una sua indecifrabile traiettoria. In realtà, Raffaello è un “Super-Sensibile”, e in quanto eroe possiede dei poteri speciali: la sua mente fotografica è dotata di una lente di ingrandimento che mette a fuoco i particolari, i dettagli che sfuggono agli altri esseri umani; cose minuscole e apparentemente insignificanti che nascondono però un’infinita bellezza, forse perché – come ama dire – “niente è più grande delle piccole cose!”. Per fortuna, un suo vecchio zio gli lasciò in eredità il suo “Manuale di volo per uomo”, uno zibaldone di aforismi, pensieri e disegni: una mappa geografica dell’anima, che lo aiuterà a trovare il suo posto nel mondo. Forse “volare” significa non sentirsi soli, avere il coraggio di buttarsi nella vita, mantenendo intatto il bambino dentro di noi. E soprattutto non lasciarsi sfuggire la bellezza che ci circonda. Chissà se è arrivato il momento di cercare Ambra, quella ragazzina delle elementari tanto amata, e invitarla a prendere un gelato, per poterla guardare negli occhi e starle accanto. Anche solo per un pomeriggio..

L’intera opera (che in questi giorni Simone Cristicchi sta completando), è definita .. una nuova invenzione drammaturgica, stavolta ambientata nel mondo attuale. Una favola metropolitana ricca di effetti speciali, musica e poesia.

 

Fonte: Musicalnews.com

About Sara Benvenuti

Giovane cameraman e assistente alla regia

Check Also

Il giornalista Domenico Quirico attacca il video di Jovanotti su dove è stato girato

Pochi giorni dopo l’uscita del nuovo video di Lorenzo Cherubini(Jovanotti), Chiaro di Luna è già …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Twitter
Instagram
Google+
RSS