“Pago io da bere” il tweet di Liam Gallagher per riformare il Big O

Liam Gallagher, frontman della famosissima band anni ’90, gli Oasis fa appello al fratello Noel, songwriter e chitarrista, per riunire la squadra.

I due non sono in buoni rapporti dal lontano 2001, quando, per via dei comportamenti discutibili assunti da Liam, Noel decise di abbandonare il gruppo e percorre un sua strada da solista. Ormai al secondo Album, Noel gira il mondo con i suoi tour e il tweet del fratello arriva sulle soglie dell’uscita del video del singolo “If love is the law” estratto dal suo ultimo lavoro.

“Terra chiama Noel”, così parte l’appello di Liam, “Ho sentito che stai facendo concerti in cui la gente non può bere alcol, e questa è la cosa più bizzarra che abbia mai sentito. Ti perdono però, riuniamo la grande O e basta”, per terminare con un ironico “pago io da bere”. Anche il successo di Liam da solista non è messo in discussione: evidenza che i due sanno cavarsela alla grande divisi, ma il passato insegna che insieme non sono affatto da meno.

I fan sono in trepidazione, tutti sperano di sentire di nuovo insieme i due fratelli, mentre per alcuni potrebbe essere sufficiente che Liam e Noel trattassero una tregua e tornassero ad avere dei buoni rapporti come due fratelli dovrebbero.

Basterebbe cancellare il passato e accogliere una richiesta di pace e di scuse così come solo la vera musica potrebbe fare: dispensare amore e gioia di stare insieme e divertirsi.

About Ilaria Marcoccia

Giovane scrittrice, futura editor, giornalista per passione e curiosità. Sempre a caccia di una storia che valga la pena di essere raccontata

Check Also

MTV European Music Awards 2018: il trionfo di un grande trio tutto donne

All’edizione del 2018 dei MTV European Music Awards con presenti in gara sia uomini che donne, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Twitter
Instagram
Google+
RSS