Predarubia: una band Toscana al Pistoia Blues Festival

Di origine lucchese, i Predarubia si sono esibiti sul palco del Pistoia Blues Festival nella sera del 14 luglio: la rock band Toscana ha portato una ventata di sano e puro rock con una traccia di pop, allegro al punto giusto per farci ballare sui loro ritornelli travolgenti, ma allo stesso tempo, hanno portato un sound personalissimo, con qualche nota particolarmente autobiografica.

Hanno un grande seguito in zona: fan e consensi di pubblico non sono passati inosservati. Dalla più popolare delle loro tracce, Rip, corredata da un video cliccatissimo su Youtube, alla bellissima One day; dalla movimentata Carousel Off, fino al testo che parla dell’alcolismo del padre del cantante, A girl named Hope, quella che sembrava essere una canzone di amore, si trasforma nella prova dell’uomo di uscire dal tunnel della dipendenza, promettendo a sé stesso ciò che sa di non poter ottenere.

E così tra dolenti note autobiografiche e sonorità pop orecchiabili la band “di casa” ci accompagna lungo il corso della serata, per una apparizione seppur breve, intensa e coinvolgente. I predarubia sono dei veri corsari della musica, fanno preda di canzoni, solcando i mari delle emozioni, trasportando in lingua inglese le loro parole e quindi rendendo ancora più rock-pop la sonorità, rubando qua e là le note giuste per farci ballare e saltare.

About Ilaria Marcoccia

Giovane scrittrice, futura editor, giornalista per passione e curiosità. Sempre a caccia di una storia che valga la pena di essere raccontata

Check Also

MTV European Music Awards 2018: il trionfo di un grande trio tutto donne

All’edizione del 2018 dei MTV European Music Awards con presenti in gara sia uomini che donne, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Twitter
Instagram
Google+
RSS