Conte: “Non realizzare la Tav costerebbe di più”

I premier Giuseppe Conte, tramite un beve discorso pubblicato su Facebook, ha voluto parlare in prima persona della vicenda Tav, dando aggiornamenti importanti: “Ciò che avevo detto nella conferenza stampa del 7 marzo lo penso ancora oggi. Le due forze politiche hanno un pensiero opposto. L’ho affrontato con equilibrio e senza pregiudizio, facendomi guidare dalla tutela dei cittadini. In gioco ci sono molti soldi dei cittadini italiani. Trovare una soluzione alternativa al progetto Tav, il 7 marzo ho detto che avrei indirizzato in maniera diversa il progetto, per tenere comunque fede al contratto. Con Macron ho molto insistito su questo punto”.

La situazione però, afferma Conte, è cambiata: “Nel frattempo sono intervenuti dei fatti nuovi, di cui bisogna tener conto. L’Europa si è detta disponibile ad aumentare il finanziamento dal 40 al 55%. Questo permetterebbe un notevole risparmio. Inoltre, per quanto riguarda la tratta nazionale, l’Italia potrebbe ricevere un contributo del 50%. Ulteriori fondi arriverebbero grazie al lavoro di, Toninelli che ringrazio. La Francia ha ribadito l’impegno nella realizzazione della Tav. Nel caso volessimo cambiare le cose, non potremmo condividere il percorso con la francia. Per bloccare l’opera non ci sarebbe dunque un mutuo dissenso. La decisione di non realizzare l’opera ci esporrebbe ai costi della rottura dell’accordo con la Francia, approvati prima dell’arrivo di questo governo”.

“I fondi europei – conclude il premier – sono assicurati solo per la realizzazione della Tav, non ci potrebbe essere un utilizzo alternativo. Non fare la Tav prevederebbe un costo superiore al realizzarla”.

About Amedeo Menci

Nato nel 1994, sono giornalista pubblicista. Appassionato di sport, amo inoltre il Cinema e le serie TV

Check Also

Crisi di Governo, Salvini si candida premier, Conte si presenta in Parlamento. Di Maio attacca

Si è aperta la crisi di Governo. Il terremoto iniziato qualche giorno fa sta sempre …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Twitter
Instagram
RSS