Crisi di Governo, Salvini si candida premier, Conte si presenta in Parlamento. Di Maio attacca

Si è aperta la crisi di Governo. Il terremoto iniziato qualche giorno fa sta sempre più scuotendo la politica italiana, con ovvie ripercussioni anche sull’economia.

Matteo Salvini ha rilasciato dichiarazioni decise: “Inutile andare avanti a colpi di no e di litigi, come nelle ultime settimane. Gli italiani hanno bisogno di certezze e di un governo che faccia, non di ‘Signor No’. Non vogliamo poltrone o ministri in più, non vogliamo rimpasti o governi tecnici: dopo questo governo, che ha fatto tante cose buone, ci sono solo le elezioni. Mi candido premier. Chiediamo agli italiani la forza di prendere in mano questo Paese e di salvarlo”.

Luigi Di Maio attacca il leader della Lega: “Salvini mette i sondaggi davanti al Paese. Con le elezioni di ottobre ci sarà un governo che si insedierà a dicembre, farà aumentare l’Iva. Noi siamo pronti al voto”.

Anche il premier Conte scende in campo, annunciando che se deve essere crisi, lo sarà in Parlamento, dove dovranno essere le camere a sfiduciarlo: “Non un “governo dei No”, non un ‘governo da spiaggia’. E’ venuto a parlarmi Salvini il quale mi ha anticipato l’intenzione di interrompere questa esperienza di governo e di andare a votare per capitalizzare il consenso di cui la Lega gode attualmente. Ho già chiarito a Salvini che farò in modo che questa crisi sia la più trasparente della storia della vita repubblicana”.

Fonte: rainews.it

About Amedeo Menci

Nato nel 1994, sono giornalista pubblicista. Appassionato di sport, amo inoltre il Cinema e le serie TV

Check Also

Salvini: “Non mi interessano i rimpasti. Qualcosa si è rotto, risolvere in fretta”

Dopo la giornata che ha visto le mozioni no Tav respinte, Matteo Salvini ha parlato …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Twitter
Instagram
Google+
RSS