Da oggi è più facile acquistare un’arma da fuoco

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il decreto legislativo numero 104 dell’8 settembre 2018. Dal 14 settembre in Italia è molto più facile comprare un’arma, comprese quelle definite “da guerra” come i kalashnikov e i fucili semiautomatici.

L’Associazione nazionale produttori armi e munizioni sportive e civili dichiara che ci sono 1.300 punti vendita al dettaglio di armi e munizioni, ai quali si aggiungono più di 400 associazioni sportive dilettantistiche e tiri a volo. Per un volume d’affari complessivo di 900 milioni di euro.

In questi giorni il parlamento sta discutendo la proposta della Lega di modifica della legge sulla legittima difesa, che prevede l’eliminazione del principio di proporzionalità tra offesa e difesa.

Matteo Salvini  intende quindi perseguire il suo intento di salvaguardare il mercato delle armi e si assume l’impegno pubblico a tutela dei detentori legali di armi.

Fonte: internazionale

About Ilaria Marcoccia

Giovane scrittrice, futura editor, giornalista per passione e curiosità. Sempre a caccia di una storia che valga la pena di essere raccontata

Check Also

Paura e rancore. Questo è il quadro dell’Italia evidenziato dal Censis

Un sovranismo psichico, prima di quello politico, come risultato della cattiveria che gli italiani provano, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Twitter
Instagram
Google+
RSS