Decreto proroghe, vaccini non obbligatori per quest’anno scolastico

Nessun bimbo escluso da nidi e materne in 2018/2019. La commissione Affari Costituzionali del Senato ha approvato l’articolo 6 del Decreto proroghe previsto sia da M5s che da Lega. Slitta così all’anno scolastico 2019/2020 l’esclusione da nidi e materne dei bambini non in regola con le vaccinazioni.

Decade così quanto previsto dall’articolo 3 della legge Lorenzin (la 119/2017) che un anno fa ha ripristinato l’obbligo vaccinale per bambini e ragazzi da zero a sedici anni.

La presentazione della documentazione sull’avvenuta vaccinazione infatti, secondo la legge della Lorenzin “costituisce requisito d’accesso” ed è obbligatoria.

Dopo aver tentato di approvare l’autocertificazione, che rendeva l’obbligo obsoleto, il sottosegretario alla Salute, Maurizio Fugatti, ha espresso con felicità che lo slittamento dell’obbligo vaccinale è una decisione di buon senso e della quale si ritiene soddisfatto.

Il passaggio dell’emendamento è una vera e propria vittoria dei novax mette a rischio la salute di tutti, mail soprattutto dei bambini, che sono più vulnerabili.

Le opinioni dei no vax non sono altro che opinioni, non c’è alcun nesso tra vaccini e autismo, ma le dicerie vengono alimentate dal web e da un cattivo uso di esso che ne fanno questi esponenti, alla costante ricerca di conferme della propria teoria.

 

Fonte: ilmessaggero

About Ilaria Marcoccia

Giovane scrittrice, futura editor, giornalista per passione e curiosità. Sempre a caccia di una storia che valga la pena di essere raccontata

Check Also

Di Maio: “Siamo sotto attacco, dobbiamo rimanere compatti”

Luigi Di Maio, tramite “Il Blog delle Stelle“, lancia un appello: “Come avete visto in …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Twitter
Instagram
Google+
RSS