Il discorso di Orbán all’Europarlamento prima del voto

Sono qui per difendere la mia patria.” Così inizia il discorso del premier ungherese Viktor Orbán davanti al Parlamento europeo, che oggi voterà un provvedimento contro Budapest per violazione dello Stato di diritto, una misura prevista dall’articolo 7 del Trattato sull’Ue.

Orbán ha annunciato che non accetterà alcuna minaccia da parte dell’Europa “pro-migranti” e continuerà a difendere le frontiere del suo Paese, anche contro l’Unione.

Matteo Salvini ha dichiarato che la Lega voterà in difesa dell’Ungheria, perché “L’europarlamento non può fare processi ai popoli e ai governi eletti.”

Non la pensano allo stesso modo i deputati del M5S, che si sono detti a favore della procedura, perché Orbán, così come gli altri leader europei, ha abbandonato l’Italia nella gestione dei migranti.

“L’Ungheria sarà condannata perché ha deciso che non sarà patria di immigrazione. Ma noi non accetteremo minacce e ricatti delle forze pro-immigrazione: difenderemo le nostre frontiere, fermeremo l’immigrazione clandestina anche contro di voi, se necessario”.

Fonte: Rainews

About Ilaria Marcoccia

Giovane scrittrice, futura editor, giornalista per passione e curiosità. Sempre a caccia di una storia che valga la pena di essere raccontata

Check Also

Conte, rinvio del Reddito di Cittadinanza “per farlo bene”

Il premier Giuseppe Conte ha spiegato che “le ragioni del differimento del reddito di cittadinanza stanno nel fatto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Twitter
Instagram
Google+
RSS