Il figlio di Salvini su una moto d’acqua della Polizia: scatta il caso

Delle immagini che ritraggono il figlio di Salvini a bordo di una moto d’acqua della Polizia hanno scatenato molte polemiche. Il giovane, è stato ripreso in video da Repubblica mentre si trovava a bordo del mezzo acquatico.

Lo stesso Salvini si è subito scusato per l’accaduto ammettendo lo sbaglio: “Errore mio da papà, nessuna responsabilità va data ai poliziotti, che anzi ringrazio perché ogni giorno rischiano la vita per il nostro Paese”.

Tantissime le reazioni alla notizia, da chi condanna aspramente il ministro a chi sceglie un atteggiamento più “soft”.

“La notizia del figlio del ministro Salvini che usa una moto d’acqua della Polizia è inaccettabile” ha affermato il deputato del Pd Emanuele Fiano. Sempre per quanto riguarda il Pd, dura la condanna da parte di Maria Elena Boschi: “Le moto d’acqua servono alle forze dell’ordine per garantire la nostra sicurezza, non per giocare. E i poliziotti non sono baby sitter. Anziché minacciare di togliere la scorta a Roberto Saviano o Federica Angeli, Salvini usi correttamente i mezzi della polizia. Pensa di essere in un film, ma è al governo”.

Il deputato dem Marco di Maio attacca: “La Polizia non appartiene al ministro di turno, non è a disposizione dei sollazzi della sua famiglia: se tutto fosse confermato così, il ministro dovrebbe lasciare il suo incarico perché non in grado di garantire l’autonomia della Polizia e dei corpi dello Stato che sono alle sue dipendenze”.

Più moderata la posizione del grillino Carlo Sibilia: “Il figlio di Salvini sulla moto d’acqua della polizia? Onestamente non ne so nulla, penso solo a lavorare sul decreto sicurezza bis. Certo, anche a me piacerebbe passare una giornata al mare con i nipotini. Secondo le ultime notizie di stampa la questura di Ravenna avrebbe avviato un accertamento. E’ un peccato che uomini dello Stato debbano usare il tempo per andare dietro a queste cose. Abbiamo questioni molto serie di cui occuparci ai fini della sicurezza nazionale”.

Il ministro grillino della Giustizia Alfonso Bonafede invece minimizza: “Sinceramente so che la questura sta facendo le verifiche che deve fare, mi dispiace perché secondo me i poliziotti sono stati messi in difficoltà in quella situazione. I giornalisti hanno fatto il loro lavoro, ma non credo che gli italiani perdano il sonno per capire se il figlio di Salvini si è fatto un giro sulla moto d’acqua della Polizia”.

Fonte: repubblica.it

About Amedeo Menci

Nato nel 1994, sono giornalista pubblicista. Appassionato di sport, amo inoltre il Cinema e le serie TV

Check Also

Crisi di Governo, Salvini si candida premier, Conte si presenta in Parlamento. Di Maio attacca

Si è aperta la crisi di Governo. Il terremoto iniziato qualche giorno fa sta sempre …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Twitter
Instagram
RSS