Si discute alla Camera la chiusura domenicale dei negozi

Il Movimento 5 stelle annuncia la discussione alla camera delle liberalizzazioni del governo Monti sugli orari di apertura degli esercizi commerciali. Ad annunciarlo è stato Michele Dell’Orco, sottosegretario alle Infrastrutture e ai Trasporti.

Si va quindi verso le chiusure festive e domenicali con possibilità di alcune deroghe che verranno definite nelle prossime settimane.

La revisione della disciplina degli orari dei negozi presentata in Commissione attività produttive alla Camera, ha come primo firmatario Barbara Saltamartini (Lega), l’altra Davide Crippa (M5s).

Nella versione a firma Saltamartini sono le regioni, sentiti gli enti locali, a mettere a punto il calendario.

Nella versione M5S spetta sempre alle regioni stabilire le nuove regole prevedendo dei turni fra i negozi che però non potranno essere aperti per più di una domenica al mese.

I timori e le preoccupazioni da parte delle opposizioni sono molteplici, Andrea Mazziotti di +Europa afferma che l’apertura domenicale e festiva

ha come fine il “servire una parte della lobby dei commercianti, danneggeranno milioni di consumatori, manderanno in fumo migliaia di posti di lavoro e costringeranno a chiudere i negozi che vogliono lavorare di domenica. E faranno un gigantesco regalo alle multinazionali straniere del commercio online”. 

Fonte: Ansa

About Ilaria Marcoccia

Giovane scrittrice, futura editor, giornalista per passione e curiosità. Sempre a caccia di una storia che valga la pena di essere raccontata

Check Also

Di Maio: “Siamo sotto attacco, dobbiamo rimanere compatti”

Luigi Di Maio, tramite “Il Blog delle Stelle“, lancia un appello: “Come avete visto in …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Twitter
Instagram
Google+
RSS