L’Onu afferma: a causa dell’inquinamento ci sarà una vittima ogni 5 secondi, oltre 700 morti ogni ora

Ogni 5 secondi una persona muore nel mondo a causa dell’esposizione all’inquinamento atmosferico. Ogni ora i decessi sono oltre 700. Sono i dati resi noti dall’esperto Onu per i diritti umani e l’ambiente, David Boyd, che sottolinea inoltre come la situazione sia così grave da ritenere che “l’umanità stia per causare la sesta estinzione di massa nel mondo.

L’inquinamento atmosferico si può definire come ” lo stato dell’aria atmosferica conseguente all’immissione nella stessa di sostanze di qualsiasi natura in misura e condizioni tali da alterare la salubrità dell’aria”.

“Il livello di diossina nell’atmosfera – ha sottolineato – ha raggiunto più di 400 parti per milione, il livello più alto da 650mila anni”. Ciò, spiega, provocherà un cambiamento climatico pericoloso e imprevedibile

Nell’inquinamento urbano le sorgenti sono costituite essenzialmente dagli impianti di riscaldamento domestico e del traffico motorizzato. Gli effetti conseguenti riguardano in primo luogo, la salute della popolazione e, contemporaneamente, il clima, irraggiamento solare, il deterioramento dei beni naturali e artistici.

Fonte: Tgcom24.it

About Veronica Pozzi

Laurea Triennale in Servizio Sociale presso l'Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale. Laureanda magistrale in Management delle Politiche Sociali e dei Servizi Sociali presso l'Università degli Studi Roma 3.

Check Also

Disturbi Alimentari: un viaggio nel fenomeno che colpisce oltre 3 milioni di persone

Nessuno sa veramente cosa sia un disturbo alimentare finché non lo vive, finché non ci finisce dentro …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Twitter
Instagram
Google+
RSS