Oggi è la Giornata Mondiale senza tabacco. I rischi legati al fumo

Fumo e giovani: un binomio sempre più preoccupante. E l’allarme non è ingiustificato: secondo l’Istituto Superiore di Sanità i giovani fumatori abitualisono più che raddoppiati, mentre i consumatori occasionali risultano aumentati del 60% rispetto allo scorso anno.

ll fumo di sigaretta è costituito da centinaia di sostanze tossiche, irritanti e cancerogene, miscelate in fase gassosa ed in fase solida.

Tra di esse ricordiamo: la nicotina, il benzopirene, il catrame, il monossido di carbonio e il monossido d’azoto. La  nicotina è il principale componente del fumo di tabacco: è un alcaloide con potentissima azione tossica, soprattutto a carico dell’apparato circolatorio e del sistema nervoso perchè essendo liposolubile ha la tendenza a concentrarsi a livello cerebrale.

Gli effetti più immediati derivati dalla pratica del fumo si hanno soprattutto a carico dell’apparato respiratorio. Il danno provocato alle ciglia dell’epitelio bronchiale, l’iperplasia e l’ipertrofia delle ghiandole mucose con iperproduzione di muco e l’azione broncocostrittiva aumentano l’incidenza di tracheite, bronchite cronica, asma ed enfisema.

Fonte: Tgcom24.it 

 

About Veronica Pozzi

Collaboratrice La242

Check Also

Quadruplicati gli ultracentenari rispetto al 2000

Nel 2019 il numero degli ultracentenari in tutto il mondo ha raggiunto una cifra record: …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Twitter
Instagram
Google+
RSS