Depressione Post- Partum e il Baby Blus: i segnali da non sottovalutare

La depressione post-partum (dal latino “dopo il parto”) è una particolare forma di disturbo nervoso che colpisce alcune donne a partire dal 3° o 4° giorno seguente la gravidanza e che può avere una durata di diversi giorni, manifestandosi in qualche caso come depressione vera e propria, accompagnata da forme di psicosi. Questa tipologia di depressione – che esordisce in maniera più intensa rispetto che al Disturbo Depressivo Maggiore – si evidenzia  a distanza di giorni,settimane o mesi dal parto, può durare un anno. I disturbi fisici sono abbastanza gravi: palpitazione e iperventilazione ( accompagnati da mal di testa).

Sul piano psicologico comportano:

  • sensazione di vuoto
  • disturbi del sonno
  • attacchi di panico
  • ritiro sociale
  • paura
  • stanchezza

Oltre il 70% delle madri, nei giorni immediatamente successivi al parto, manifestano sintomi leggeri di depressione, in una forma che il pediatra e psicoanalista inglese Donald Winnicott ha denominato “baby blues”, con riferimento allo stato di malinconia (“blues”) che caratterizza il fenomeno. La neomamma comincia ad avvertire ansia, umore triste e sensazione di instabilità. Tutto questo può accompagnarsi anche a una certa irritazione immotivata nei confronti del neonato, del coniuge o di eventuali altri figli.  Tratti caratteristici sono poi il pianto senza ragione; l3e difficoltà a prendere sonno e a mangiare. Quasi sempre , poi, la madre si chiede se è in grado di accudire il proprio bambino nel modo giusto (sentimento di inadeguatezza)  ed anche fare delle scelte diventa difficile.

 

Fonte: IlGiornale.it/ Ansa.itTgcom24.it

About Veronica Pozzi

Laurea Triennale in Servizio Sociale presso l'Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale. Laureanda magistrale in Management delle Politiche Sociali e dei Servizi Sociali presso l'Università degli Studi Roma 3.

Check Also

Rischia la chiusura il centro di ricerca della Montalcini

Non c’è traccia, nel testo della Legge di Stabilità, del contributo straordinario per l’Istituto Europeo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Twitter
Instagram
Google+
RSS