Energia dalla pioggia grazie ai nuovi pannelli solari

Il fotovoltaico è una delle scelte più sostenibili ed economiche per la produzione di energia elettrica, ma funzionano solo quando cielo è terso.

I ricercatori della Soochow University, in Cina hanno sperimentato una nuova tecnologia che funziona grazie a un nanogeneratore tribolelettrico (Teng), in grado di creare una carica elettrica a partire dall’attrito tra due materiali, uno dei quali isolante.

Per formare uno di questi Teng, basta posizionare due strati di polimeri trasparenti su dei pannelli fotovoltaici: in questo modo, si riesce a sfruttare l’elettricità statica generata dal movimento delle gocce di pioggia che scivolano sui pannelli.

Con questa tecnologia i pannelli solari potranno generare elettricità ogni volta che piove, sia durante il giorno che nelle ore notturne.

Il problema della efficienza dei pannelli solari, che funzionano meno quando il cielo è coperto o quando piove, compromette l’affidabilità dell’intero sistema e che in molti stanno cercando di risolvere.

Per risolvere questa situazione i ricercatori cinesi hanno pensato di sperimentare in modo più vasto la tecnica, applicandola anche ad altri materiali per potenziare in maniera esponenziale l’innovazione della scoperta.

Fonte: Repubblica

About Ilaria Marcoccia

Giovane scrittrice, futura editor, giornalista per passione e curiosità. Sempre a caccia di una storia che valga la pena di essere raccontata

Check Also

Rapporto Agromafie: dalla mozzarella sbiancata con soda alla carne di macelli clandestini

Mozzarella sbiancata con la soda, pesce vecchio rinfrescato con un “lifting” al cafados, carne dei macelli …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Facebook
Twitter
Instagram
Google+
RSS